Che cosa significa Self Driving Cars? Facciamo chiarezza sulle ultime novità

maestraemamma

Lo speciale di automobile.it fa il punto sulla tecnologica del momento: Self Driving Cars

 

Cosa significa “Self Driving Cars”?

Significa “auto a guida autonoma”, “auto driverless” , “automobile che si guida da sola”.

Stiamo per assistere ad una vera e propria rivoluzione: automobili senza autista ma solo passeggeri. Serenità, comfort, rapidità: praticamente un salotto in movimento.

Per capire meglio l’attuale livello di sviluppo, automobile.it, un sito di compravendita di auto nuove e usate del gruppo eBay, ha pubblicato uno speciale “Auto autonoma, il punto fra business, tecnologie e ostacoli” che ci permette di capire lo scenario che ci attende.

Leggendolo ho scoperto che i primi “esperimenti” di auto autonome risalgono addirittura al 1925 quando Houdina Radio Control presentò il Linrrican Wonder, il primo prototipo di veicolo radiocomandato. Complimenti per l’invenzione … parliamo di quasi 100 anni fa!

Questo primo esperimento era molto diverso dalle automobili che vedremo circolare nel prossimo futuro e che potranno affrontare quasi ogni situazione senza la presenza del guidatore (ricordiamoci che l’intelligenza artificiale non può né potrà risolvere tutti i problemi prevedere ogni pericolo ed avere soluzioni per tutto).

Risultati immagini per auto autonoma

Sorge spontanea una domanda: chi pagherà in caso di danni a cose o persone non essendoci un conducente?

Questo è un punto critico a cui non è stata data ancora una risposta. Una cosa è certa: grazie all’auto driverless diminuiranno gli incidenti e le compagnie assicurative dovranno completamente ridisegnare i framework di riferimento su cui sono abituate a operare.

Sarà infatti necessario creare e uniformare la legislazione in merito alle responsabilità di eventuali incidenti (in conseguenza, ad esempio, di un malfunzionamento) causati dal pilota automatico e considerare i vari livelli di guida autonoma.

I livelli, infatti, di self driving car sono cinque e variano molto in base all’autonomia dell’automobile e al controllo e alla responsabilità del conducente.

 

L’ultimo livello potrebbe rivoluzionare le nostre abitudini.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *