Le difficoltà ortografiche

Impara una lingua con Babbel: é facile, divertente e conveniente, provalo subito!
Carta del docente
maestraemamma

diff_ortograficheRecensione

Le difficoltà ortografiche – Attività su digrammi e trigrammi

Elisa Quintarelli – edizione Erickson

Ho acquistato questo testo della Erickson da qualche giorno perché avevo bisogno di un quadernino operativo per sostenere l’apprendimento di un nostro alunno. Lo ritengo molto utile anche per la classe.

Il testo si propone come un quaderno operativo, articolato e stimolante, diretto al potenziamento dei processi cognitivi implicati nella scrittura e all’automatizzazione del riconoscimento ortografico. Nello specifico vengono affrontati i seguenti digrammi e trigrammi, la cui transcodifica risulta più complessa e che di conseguenza sono spesso oggetto di errori sistematici: CHI-CI, CHE-CE, CA-CO-CU/CIA-CIO-CIU, GHI-GI, GHE-GE, GA-GO-GU/GIA-GIO-GIU, GN, GLI, SCI-SCE. Ogni suono complesso viene trattato attraverso un percorso motivante e graduale che comprende attività ricche e diversificate, quali: esercizi di allenamento percettivo e decisione ortografica, completamento di parole con o senza supporto visivo, esercizi di dettatura di parole, frasi, brani, esercizi di autocorrezione. Ci sono più di 150 schede operative, organizzate in sezioni a difficoltà crescente e corredate di numerose e divertenti illustrazioni.

Le schede di lavoro contenute nel testo si rivolgono a tutti gli alunni che si trovano nella fase di apprendimento delle regole ortografiche, ma in particolare a quelli con difficoltà di apprendimento.

Tra le attività proposte ho apprezzato molto gli esercizi di allenamento percettivo. Al bambino vengono infatti proposti inizialmente delle schede per focalizzare le differenze tra i due suoni. Per ogni coppia di suoni l’alunno ha davanti due tabelle che mostrano come si scrive la sillaba e una figura bersaglio (utilissima).

Poi ci sono esercizi di ulteriore potenziamento in cui il fanciullo deve cerchiare le figure che contengono le sillabe bersaglio. Dopo questi esercizi ci sono altre attività molto interessanti:

– esercizi di dettature di parole con schema di aiuto (anche queste sono una risorsa molto preziosa per ogni maestra)

– completamento di parole con supporto visivo (utili per gli alunni DSA)

– completamento di parole senza supporto visivo (passaggio successivo)

– autodettato

– sottolineare gli esercizi sbagliati (fondamentale per riconoscere eventuali errori di lettura)

– esercizi di dettature di frasi con suoni bersaglio

– indovinelli (per giocare un pochino)

– esercizi di dettature di brani con suoni bersaglio

– esercizi di autocorrezione.

Penso che il testo possa essere molto utile agli insegnanti del primo ciclo della scuola primaria ma anche a logopedisti, insegnanti di sostegno e a tutti i genitori che aiutano e sostengono i bambini.

 

 

Se vuoi sfogliare le pagine del libro per cercare di capire se può interessarti, puoi farlo qui.

Se vuoi acquistare il testo, puoi farlo qui

I testi seguenti li ho utilizzati inizialmente con un bambino con difficoltà di apprendimento e poi ho utilizzato i CD in classe con la LIM … Grande successo

Recupero in ortografia. Percorso per il controllo consapevole dell’errore. CD-ROM

Recupero in ortografia. Esercizi per il controllo consapevole dell’errore

images

Ti può interessare anche:

Dettati ortografici

Il libro dei dettati: utile risorsa per insegnanti e genitori

DETTATO ORTOGRAFICO: varie difficoltà divise per classe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *