Scuola media: il voto in condotta non sarà più in decimi

maestraemamma

Miur: la valutazione del comportamento sarà espressa d’ora in poi con giudizio sintetico e non più con voti decimali

 

Nella circolare pubblicata martedì 10 ottobre dal Ministero in cui sono presenti le indicazioni per le scuole sui contenuti del decreto attuativo della legge 107 del 2015 (Buona Scuola) si può leggere:

Sarà il collegio dei docenti a deliberare criteri e modalità di valutazione di apprendimenti e comportamento.

I criteri saranno resi pubblici e inseriti nel Piano triennale dell’offerta formativa.

Le scuole, per rendere più completa e chiara la valutazione anche alle famiglie,

dovranno accompagnare i voti in decimi con la descrizione del processo e del livello globale di sviluppo

degli apprendimenti raggiunto. 

La valutazione del comportamento sarà espressa d’ora in poi

con giudizio sintetico e non più con voti decimali, 

per offrire un quadro più complessivo sulla relazione che ciascuna studentessa o studente

ha con gli altri e con l’ambiente scolastico

La norma che prevedeva la non ammissione alla classe successiva

per chi conseguiva un voto di comportamento inferiore a 6/10 è abrogata.

Ma resta confermata la non ammissione alla classe successiva 

(in base a quanto previsto dallo Statuto delle studentesse e degli studenti)

nei confronti di coloro a cui è stata irrogata la sanzione disciplinare di esclusione dallo scrutinio finale.

L’obiettivo è, dunque, molto preciso: offrire alle famiglie un quadro più chiaro e completo delle relazioni fra studenti.

 

In quest’ottica cambia la logica del modello di intervento per la prevenzione e il contrasto al bullismo per cui l’intervento non viene legato al solo momento di assegnazione del voto o della valutazione finale, ma ad una progettazione più ampia prevista anche dall’attuazione della legge sulla prevenzione e il contrasto del cyberbullismo approvata a maggio dal Parlamento italiano.

Per saperne di più: Piano nazionale per l’educazione al rispetto, Linee Guida Nazionali (art. 1 comma 16 L. 107/2015) e Linee di orientamento per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo nelle scuole (art. 4 L. 71/2017)

montessori-amazon-maestraemamma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *