Tag Archivio: “Filastrocche per imparare”

La poesia del c’è

studiare-poesie-tecniche-per-potenziare-la-memoria

Una bella poesia da incollare sul quaderno per introdurre l’uso del c’è. Adatta ai bambini di classe seconda di scuola primaria. Può essere utilizzata anche come dettato. dal web Scarica il pdf della poesia La filastrocca del c’è La poesia del c’è Prova un po’ a dir con me la poesia con tanti c’è. Nella casa c’è la mamma, nel camino […]

Continua a leggere

Filastrocca delle cinque dita

Filastrocca delle cinque dita di A. Pozzati per imparare a riconoscerne i nomi. Adatta a bambini di scuola dell’infanzia e ai primi anni di scuola primaria. PDF da scaricare: Filastrocca delle cinque dita Filastrocca delle cinque dita di A. Pozzati Questo pollice è chiamato dito basso e un po’ sgraziato prende, stringe, forte, piano, è il padrone della mano. Questo indice […]

Continua a leggere

Filastrocca di oggi e domani

foto-disegni-bambini

FILASTROCCA DI OGGI E DOMANI IL GIRINO CHE NUOTA NELLO STAGNO DIVENTA RANA DOPO UN BEL BAGNO, IL PULCINO MORBIDO E GIALLO DIVENTA GALLINA DOPO UN BREVE INTERVALLO, IL PICCOLO BRUCO NEL BOZZOLO TONDO DIVENTA FARFALLA IN VOLO SUL MONDO, IL PULEDRINO NELLA SCUDERIA DIVENTA CAVALLO NELLA PRATERIA, UN BAMBINO CHE FA DOMANDE DIVENTA UN BAMBINO FORTE E GRANDE, UNA BAMBINA CHE […]

Continua a leggere

Filastrocca sui giorni della settimana

Per molti bambini è difficile ricordare i giorni della settimana perché risulta un concetto troppo astratto. Una filastrocca può aiutarli a memorizzare la sequenza della settimana. Lunedì chiusin, chiusino. Martedì bucò l’ovino. Sbucò fuori mercoledì. Pio, pio, pio…fe’ giovedì. Venerdì fu un bel pulcino. Beccò sabato un granino. La domenica mattina aveva già la sua crestina.  

Continua a leggere

Filastrocca delle vocali

In classe prima, per rendere le lezioni più divertenti, amo canticchiare e ripetere filastrocche. Consiglio questa per presentare le vocali: piace sempre tantissimo ai bambini perché la possono mimare. Gamba qua, gamba là mi presento sono la “A”. La vocale sono del re fate inchino arriva la “E”. Gioco a palla notte e dì dritto e smilzo sono la “I”. […]

Continua a leggere