Tag Archivio: “Scuola bilingue”

Sostituire i voti con divertenti stampini

Oggi voglio condividere una risorsa usata nella nostra primary: i prodotti di Thepedagogs. Nel 2014, ad una fiera sull’educazione a Birmingham, avevo potuto conoscere e apprezzare i prodotti di questa azienda. Nel loro stand c’erano mille colori e tanti semplici ma utilissimi strumenti per aiutare i docenti a rinforzare positivamente il lavoro svolto in classe dagli alunni. Fra le varie […]

Continua a leggere

Tuff spot: idee per una didattica innovativa

tuff spot ideas

Idee per una didattica innovativa adatte ai bambini del nido e della scuola dell’infanzia Oggi voglio condividere l’utilizzo dei “TUFF SPOT”, grandi vaschette di plastica corredate da gambe in metallo utilizzate in tutte le scuole dell’infanzia e asili nidi in Inghilterra. Non ci sono nursery o preschool prive di esse. Noi le utilizziamo nel nido e nella nostra scuola dell’infanzia bilingue perché sono leggere, […]

Continua a leggere

A scuola si può fare educazione civica condividendo riflessioni (#ideeinnovative da copiare)

La nostra scuola (Little England) è bilingue, questo vuol dire che il 50% dei docenti proviene dall’estero e porta con sé una didattica, una storia, un vissuto, un modi di pensare ed agire unico e diverso da quello che conosciamo. Un giorno il maestro Andy ha spiegato ai suoi giovani alunni di classe terza ad affrontare le critiche. Ha detto […]

Continua a leggere

HOCUS E LOTUS, I DINOCROCS CHE INSEGNANO LE LINGUE AI BAMBINI

di Elisa Baroni Mi presento, mi chiamo Elisa e sono mamma di una bambina di 7 anni cresciuta con un’educazione bilingue italiano – inglese grazie al metodo del format narrativo con Hocus e Lotus, creato da Traute Taeschner, professoressa di psicologia del linguaggio e della comunicazione dell’Università Sapienza di Roma. In questo post vi racconto chi sono Hocus e Lotus […]

Continua a leggere

Modelli dell’educazione bilingue

Il termine educazione bilingue risulta ormai troppo generale per poter esprimere l’orientamento di un dato programma: con esso infatti si coglie solo la caratteristica principale, ossia che vi sono due lingue veicolari, lasciando nel vago altri fattori quali per esempio il contesto linguistico, le lingue usate a scuola, gli obiettivi di coloro che definiscono le politiche di uno Stato o i risultati linguistici che gli studenti ottengono al termine del loro percorso scolastico

Continua a leggere

Insegnare lo spagnolo come lingua straniera nella scuola primaria

Lo Spagnolo come seconda lingua straniera

Alcune scuole primarie hanno aderito alla sperimentazione che prevede l’inserimento della seconda lingua straniera comunitaria (LS2) a partire dalle classi di scuola primaria. I destinatari sono classi intere o gruppi di allievi. In genere i moduli vanno da un minimo di 60 a un massimo di 100 ore annue in orario aggiuntivo rispetto alle 27/30 ore settimanali o all’interno delle 40 nel tempo pieno. Nel sito alcune risorse per i docenti.

Continua a leggere